Come il corpo mantiene l’equilibrio del fluido e dell’elettrolito

Le cellule sono l’unità di base della struttura e della funzione della vita. Un equilibrio tra fluidi ed elettroliti è necessario se le cellule devono sopravvivere e funzionare normalmente. Secondo “Standard di Nursing”, circa il 60% del corpo umano è acqua e l’acqua corporea contiene elettroliti. È il compito dei reni di controllare fluidi e elettroliti. Ogni giorno, l’assunzione di acqua deve essere equilibrata con perdita di acqua.

Bilanciamento del liquido

L’acqua per il corpo proviene sia da liquidi che da cibo. L’acqua si perde soprattutto attraverso l’urina, ma anche attraverso l’evaporazione dalla pelle durante la sudorazione, il tratto respiratorio e nelle feci. Quando l’assunzione di acqua è alta, i reni producono più grandi quantità di urina per contribuire a mantenere un equilibrio. Quando il corpo sta perdendo l’acqua, i reni cercheranno di conservare l’acqua producendo una piccola quantità di urina concentrata.

Significato dell’elettrolito

Gli elettroliti sono particelle caricate nei fluidi corporei che aiutano a trasmettere impulsi elettrici per il corretto funzionamento del cuore, dei nervi e dei muscoli. Il numero di particelle cariche positivamente e le particelle caricate negativamente dovrebbero essere uguali. Un turbamento di questo equilibrio può portare a condizioni pericolose per la vita.

Disidratazione

L’equilibrio del liquido può essere interrotto per malattia. La disidratazione è un comune effetto collaterale di malattia che disturba l’equilibrio dei fluidi e degli elettroliti. I pazienti possono diventare disidratati quando il loro appetito è basso e non mangiano abbastanza cibo e beve abbastanza liquidi. Come indicato in “Infermieristica Standard”, problemi fisici come il vomito, disturbi intestinali o incoscienza impediscono tutti l’assunzione normale. La febbre da infezioni e aumentata produzione di urina da farmaci o diabete può anche causare la disidratazione. Quando si verifica la disidratazione, il corpo tenterà di compensare traendo l’acqua nel sangue per mantenere il volume del sangue e la pressione sanguigna mentre i reni producono urine concentrate nel tentativo di conservare l’acqua.

Over-idratazione

L’eccesso di idratazione è un eccesso di acqua corporea. La sovra-idratazione è comunemente osservata nei pazienti con insufficienza cardiaca, insufficienza renale e malattie epatiche. Quando si verifica l’eccessiva idratazione e che i reni non sono in grado di compensare, il fluido si ripercuote, colpisce il cuore e crea uno squilibrio di fluidi e di elettroliti nel corpo. Quando si verifica l’eccessiva idratazione, in alcune situazioni possono essere somministrati farmaci per aumentare la produzione di urina per risolvere il problema. Se i reni falliscono completamente, può essere necessaria la dialisi.

Sbilanciamento elettrolitico

Gli elettroliti primari nel corpo sono potassio, magnesio, calcio e fosforo. Secondo “RN”, troppo o troppo poco di uno di questi può rapidamente diventare un problema importante per il paziente. L’equilibrio degli elettroliti viene regolato attraverso un sistema di feedback. Se un livello di elettrolita particolare è troppo alto, i reni tentano di aumentare l’escrezione o trattenere il fluido come meccanismo di compensazione per equalizzare. Gli alti o bassi estremi di elettroliti possono causare una costellazione di complicanze che possono includere la debolezza muscolare o la paralisi, la confusione, i ritmi cardiaci anormali o l’arresto cardiaco.