Come sapere se sei disidratato quando è incinta

La disidratazione è una condizione potenzialmente grave in cui il corpo perde troppa acqua e non viene sufficientemente sostituito. Spesso, la disidratazione provoca altre malattie, in particolare la malattia correlata al calore, come il colpo di calore o l’esaurimento del calore. La disidratazione è problematica per chiunque, ma è ancora più pericolosa per le donne in gravidanza. La disidratazione nelle donne in gravidanza può causare la riduzione del liquido amniotico, che può portare a deformità di nascita. La disidratazione provoca anche spasmi muscolari e contrazioni di lavoro, secondo Epigee Women’s Health. Conoscere i segni della disidratazione può aiutarti a evitare queste complicazioni.

Avverti se hai sete. Questo è il primo segno della disidratazione. Secondo l’Associazione americana di gravidanza, le donne in gravidanza dovrebbero bere otto – 12 bicchieri d’acqua al giorno. Tale importo dovrebbe essere aumentato a temperature calde o se si è stato vomito o ha diarrea.

Prestare attenzione a qualunque mal di testa. Le cefalee sono un sintomo comune della disidratazione nelle donne in gravidanza.

Controlla l’urina. Se sei disidratato, urinerai molto meno del normale o del tutto. L’urina apparirà anche più scura del solito. Tuttavia, alcune vitamine prenatali possono anche causare urine gialle scure.

Si noti qualsiasi vertigine. La disidratazione può causare la caduta della pressione sanguigna, che vi farà sentire vertiginosa o leggera, soprattutto quando si alza.

Osservare i sintomi di fatica, nausea o vomito. Anche la lieve disidratazione contribuisce alla fatica nelle donne in gravidanza. La disidratazione può anche causare nausea e vomito, che renderà ancora più peggiore la disidratazione.

Controllare la pelle, la bocca e le labbra. La disidratazione provoca la pelle secca, il naso e la bocca e le labbra asciutte. Persone severamente disidratate non si sudano e potrebbero non essere in grado di produrre lacrime.